Trovi A.G.I.A.D. anche qui:

Login Form

Comunicati Agiad

 

  • Comunicato Agiad adozione Libri di testo per l'anno scolastico 2011/2012. 

Libri di testo cartacei e in formato digitale.

I libri di testo possono essere sia in formato cartaceo che in formato digitale.

Per formato digitale si intende la riproduzione fedele del libro in formato PDF, in un formato quindi che e' possibile visionare su un computer.

Il libro digitale e' identico al libro cartaceo, e' come fosse una fotografia su computer delle pagine del nostro libro di testo.

Avere il formato digitale di un libro di testo consente innanzi tutto di poter ascoltare, attraverso una sintesi vocale installata sul computer, la lettura del testo, di leggere "con le orecchie".

Il formato digitale consente inoltre la rielaborazione del testo per comporre schemi, mappe e riassunti con il computer.

I libri in formato digitale possono essere richiesti (dai genitori) attraverso la Biblioteca Digitale dell'AID o direttamente agli editori.

L'associazione Agiad ha ritenuto importante di sollecitare le Scuole all'adozione di libri di testo per i quali e' prevista anche la versione digitale. Trovate qui il comunicato dell'Associazione rivolto ai Dirigenti e ai docenti di tutte le Scuole di ogni ordine e grado. 

 

Per scaricare il comunicato accedere all'area dedicata o cliccare qui.

 

  • Agiad e O.S.D. contro il DDL n. 4405

Agiad e O.S.D. hanno scritto all'Onorevole Valentina Aprea per esprimere il dissenso contro il DDL n. 4405, che fa riferimento anche alla legge 170/2010 relativamente ai progetti per l'attuazione di specifiche misure educative e didattiche da affidare a soggetti privati.

Accedere all'area dedicata per scaricare la lettera all'On. Aprea o cliccare qui.

Accedere all'ara dedicata per scaricare il DDL n. 4405 o cliccare qui.

 

 

  • Comunicato Stampa Info Point San Giuliano Milanese: Screening

Accedere all'are dedicata per scaricare il comunicato o cliccare qui.

 

  • Articolo della Dot.sa Lucia Susca, Responsabile Comitato scientifico AGIAD: I mass media e la dislessia

Paolo ha 9 anni, frequenta la 4^ elementare. Non ama, però, andare a scuola, i genitori e i docenti notano alcune difficoltà: quando torna a casa la mamma non riesce mai a capire quali siano i compiti da svolgere perché il suo diario è molto disordinato, la sua grafia illeggibile, le frasi non sempre sono copiate interamente dalla lavagna e, quindi, come ogni pomeriggio, è necessario chiamare qualche compagno per capire cosa si deve studiare per l’indomani. Anche leggere è per lui una fatica: è molto lento, ha una lettura stentata, carica di errori (la “f” diventa “v”, la “m”/”n”, la “t”/”d”, la “b”/”d”, la “a”/”o”…), spesso legge le prime due lettere ed inventa la prima parola che gli viene in mente, e tutto questo accade anche quando scrive. Per non parlare delle tabelline! Ha sempre avuto queste difficoltà, eppure è un ragazzino intelligentissimo, molto intuitivo. Da piccolino nessuno aveva notato nulla se non una lentezza nell’acquisizione del linguaggio, superata, tuttavia, prima dell’ingresso nella scuola primaria. Paolo è dislessico: la dislessia è..(...)

Per scaricare il comunicato accedere all'area dedicata o cliccare qui.

 

 

  • Nota Invalsi 2011-2012 per alunni con particolari bisogni educativi e nota Agiad.

L'invalsi ha emanato uan nota relativa le prove che verranno somministrate a breve, dedicata agli alunni con bisogni educativi speciali, che prevede flessibilita' nelle modalita' di svolgimento, sulla base del bisogno di ogni alunno. "La presente nota si riferisce solo ed esclusivamente alle prove del SNV (classe II e V scuola primaria, classe I scuola secondaria primo grado, classe II scuola secondaria secondo grado) QUESTA NOTA E' DEDICATA SOLO ALLE PROVE INVALSI SOMMINISTRATE ALLE CLASSI 2 E 5 ELEMENTARE E 1 MEDIA E 2 CLASSE SCUOLA SUPERIORE, E NON ALLE PROVE INVALSI SOMMINISTRATE DURANTE GLI ESAMI CONCLUSIVI DI 3 MEDIA E 5 SUPERIORE.

"Si sottolinea, in premessa, che le prove SNV (II e V primaria, I secondaria di primo grado e II secondaria di secondo grado) non sono finalizzate alla valutazione individuale degli alunni, ma al monitoraggio dei livelli di apprendimento conseguiti dal sistema scolastico, nel suo insieme e nelle sue articolazioni". Al punto 2.3. si legge:

" Allievi con disturbi specifici di apprendimento (codice 4)" La circolare ruguarda diverse casistiche di alunni, agli alunni con disturbo specifico dell'apprendimento e' stato affidato il Codice identificativo n.4." I disturbi specifici di apprendimento (DSA) sono difficilmente riconducibili a...(...)

Per scaricare il comunicato accedi all'area riservata o clicca qui.

 

  • Assemblea ordinaria Agiad ed elezioni direttivo 22 settembre 2012

Sig.ri Associati,

in occasione del Convegno Nazionale che si terrà a Bari il prossimo mese di settembre abbiamo ritenuto opportuno convocare l’assemblea dei nostri iscritti per permettere alla maggior parte di voi, che ritengo partecipiate numerosi al congresso, di essere presenti anche ad una nostra assemblea generale. Con il direttivo abbiamo anche condiviso la necessità di presentarci a questa assemblea tutti i dimissionari in modo da permettere una miglior rappresentatività prendendo in esame anche candidature direttamente presentate da ciascun associato. Resta evidente che l’assemblea sarà tenuta in seconda convocazione in modo da facilitare i raggiungimenti dei quorum necessari all’assunzione alle delibere assembleari. AGIAD Il Presidente Dr. Renato Chiurazzi.

Sono convocati in Assemblea ordinaria per il giorno 21 Settembre 2012, in prima convocazione, alle ore 18,00, presso I.I.S.S. Ettore Majorana Via Tramonte, 2 Bari San Paolo, BARI e in seconda convocazione per il giorno 22 settembre 2012, stessi ora e luogo, per discutere e deliberare sul ...(...)

Per scaricare il comunicato accedere all'area dedicata o cliccare qui.

 

 

  • Comunicato dell’Associazione Agiad LA NORMATIVA DELLA REGIONE LOMBARDIA IN MATERIA DI DIAGNOSI DI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO”15 novembre 2012 a cura di Dot.sa Elisa Spada, membro del Comitato Scientifico AGIAD. 

A chiarimento della normativa vigente in Regione Lombardia, in materia di diagnosi di disturbi specifici dell’apprendimento, trasmettiamo un documento riepilogativo che mette in evidenza I punti salienti e i criteri sino ad ora stabiliti a livello Nazionale e poi regionale, ai quali devono rispondere le diagnosi di disturbi specifici dell’apprendimento.

Per scaricare il comunicato accedere all'area dedicata o cliccare qui.

 

  • Comunicato dell'Associazione Agiad "Corso ECDL patentino informatico un diritto anche per i DSA" 25 novembre 2013.

 

Abbiamo ricevuto segnalazione da una famiglia circa il fatto che il figlio, in possesso di una diagnosi di DSA, non sia stato ritenuto idoneo ad accedere al corso ECDL organizzato presso la sua scuola, ne a sostenere l’esame finale con strumenti compensativi e dispensativi.

A questo proposito abbiamo consultato la normativa interna AICA e la Legge 170/2010. La normativa AICA permette l'accesso ai DSA, pur considerandoli tra le disabilita', facendo riferimento alla definizione di dislessia emanata dall'OMS e dall'International Dyslexia Association, citiamo qui l'articolo B 1.2.5 del regolamento: "Persone affette da DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), La definizione più recente, approvata dall'International Dyslexia Association è la seguente: "La dislessia è una disabilità dell'apprendimento di origine neurobiologica. Essa è caratterizzata dalla difficoltà a effettuare una lettura accurata e/o fluente e da scarse abilità nella scrittura (ortografia). Queste difficoltà derivano
tipicamente da un deficit nella componente fonologica del linguaggio, che è spesso inattesa in rapporto alle altre abilità cognitive e alla garanzia di una adeguata istruzione scolastica. Conseguenze secondarie possono includere i problemi di comprensione nella lettura e una ridotta pratica nella lettura che può impedire una crescita del vocabolario e della conoscenza generale".
L'Organizzazione Mondiale della Sanità classifica la dislessia e gli altri Disturbi Specifici di Apprendimento come disabilità, facendo intuire che per questi soggetti l'apprendimento deve essere garantito utilizzando appositi metodi. In particolare, specie dall'età pre-adolescenziale, si utilizzano i cosiddetti “Strumenti Compensativi”, in grado di migliorare la capacità di lettura. Il più diffuso tra essi è un programma che attraverso una sintesi vocale permette alla persona di leggere senza difficoltà un qualsiasi testo scritto. La lettura tramite sintetizzatore vocale e la contemporanea visualizzazione del testo sullo schermo consentono al soggetto dislessico di facilitare l'apprendimento. Può quindi essere utile anche una accurata preparazione dei testi impostando il tipo di font, la dimensione e il colore perché essi diventino più gradevoli e facilmente consultabili."

Abbiamo chiesto di ammettere il ragazzo al corso ed al relativo esame finale, con il diritto di usufruire degli strumenti compensativi e dispensativi. Rimane in sospeso la questione della definizione di dislessia come disabilita', contiamo di proseguire la nostra richiesta di confronto e dialogo per portare all'attenzione delle istituzioni che i nostri studenti con DSA non sono disabili, come ben chiarisce la Legge 170/2010.

 

Per scaricare il comunicato in formato pdf accedere all'area dedicata o cliccare qui.

 

  • Comunicato stampa 19 febbraio 2014: Lo SPORTELLO di ASCOLTO DISLESSIA ha una nuova sede a Monopoli.

A partire da Mercoledì  26 Febbraio 2014 e per ogni ultimo Mercoledì del mese, in orario antimeridiano,  funzionerà   a Monopoli,  presso i locali del Polo Liceale “Galileo Galilei” Via San Marco -Zona Industriale, lo Sportello di Ascolto Dislessia, gestito dai volontari dell’Associazione Genitori Insegnanti Amici della Dislessia (AGIAD) con l’intento di sensibilizzare in ambito scolastico, sociale e sanitario, al riconoscimento e trattamento  dei disturbi di dislessia, disortografia disgrafia, discalculia. (...)

 

Per scaricare il comunicato in formato pdf accedere all'area riservata o cliccare qui